Riflessione sulla religiosità nell’Europa di ieri. E oggi?

Probabilmente il nome Gregorio Leti (Milano 1630 – Amsterdam 1701) risulterà nuovo ai più, come lo era anche a me fino a qualche tempo fa. “Autore temuto e riverito, disposto a svelare, in modo semplice e accessibile, i retroscena della vita politica e religiosa delle corti” (Emanuela Bufacchi, 2005), un polemista, un panflettista, diremo oggi. Ma non fu solo questo. … Continua a leggere

La diseducazione nazionale

“E’ da molto tempo che ho in mente di scrivere questo libro. Infine eccolo: testimonianza vissuta, costatazione di fallimento del sistema, tentativo di analisi al mio modesto livello. La gente dovrebbe sapere quello che succede nella scuola dove mandano i loro figli”. Così Anne-Sophie Nogaret  nella premessa del suo libro “Dal mammut al Titanic: la diseducazione nazionale” , pubblicato da … Continua a leggere

Ricorrenze centenarie per tutti

Non vorrei sembrare volgare, ma quello che accade per le celebrazioni di anniversari, centenari e ricorrenze varie, mi fa dire:” Fatevi, i centenari vostri”; o, se volete, “Ognuno si faccia i centenari suoi”.  Cominciamo da quelli di casa nostra. Ben due in quest’anno. Quello di Francesco De Sanctis ha avuto più risonanza, l’altro, quello di Pasquale Stanislao Mancini, sembra caduto … Continua a leggere

L’assassinio premeditato delle lingue classiche.

Giovane docente di lettere classiche in una scuola secondaria di Roubaix e Tourcoing (città al confine con il Belgio), Isabelle Dignocourt non ha avuto timori reverenziali a prendere carta e penna e scrivere al suo Ministro, responsabile dell’istruzione nazionale di Francia, per difendere l’insegnamento del latino e del greco sempre in pericolo di soppressione. Evidentemente la lettera al Ministro da … Continua a leggere

Vecchi o giovani?

Ci sono delle domande a cui è veramente difficile dare risposte. Come quella rivolta, probabilmente da un suo superiore nell’episcopato, al vescovo Pompeo Sarnelli (1649-1724) ordinario della diocesi di Bisceglie dal 1693. “Qual sia miglior partito eleggere i vecchi, o i giovani al Vescovado”. Mons. Sarnelli, fatto vescovo a 44 anni, una risposta doveva darla. E la pubblicò nel secondo volume di Lettere … Continua a leggere

Il latino per specialisti: proposta provocatoria?

Si approssima l’apertura delle scuole: qualche considerazione, niente di più, sull’ insegnamento delle lingue classiche. Quando, infatti, si affronta questo problema, siamo portati a vederlo quasi sempre dalla prospettiva di chi è fautore dell’insegnamento del latino e del greco nei nostri licei. Con argomentazioni non incisive. E’ interessante, però, conoscere anche il parere di chi è contrario a mantenere nei … Continua a leggere

Matteo Farina: la santità di un giovane

Giovedì 24 agosto a Montefalcione (provincia di Avellino) si è tenuto un incontro su Matteo Farina, morto a diciannove anni nel 2009 in fama di santità, e per il quale è stato chiuso quest’anno nella diocesi di Brindisi-Ostuni il processo diocesano di canonizzazione. In questi nostri tempi di galoppante secolarizzazione il fatto che sia stato un giovane montefalcionese, Raffaele Sabatino, … Continua a leggere

Cronache proprio di ieri?

Fanno notizia, oggi come un tempo, le liti insorte per futili motivi davanti agli occhi di passanti ignari; e si passa spesso dai “complimenti” verbali, alle scazzottate, con danni. Che dire poi dei contrasti tra genitori e figli, o dei raggiri ai danni di gente in buona fede. Notizie politiche, o sia istoria de’ più famosi avvenimenti del mondo, periodico … Continua a leggere

Salvatore Battaglia lettore di Francesco De Sanctis

Anno del bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis (1817-1883). Rileggere quanto ha scritto il prof. Salvatore Battaglia sul valore dell’opera desanctisiana è un arricchimento. Il prof. Battaglia (1904-1971) docente di letteratura italiana nell’Università di Napoli, ha legato il suo nome a molte opere di notevole interesse, come il Grande Dizionario della Lingua Italiana per la Utet. “Forse nessuno avvertì … Continua a leggere

Giornalisti di ieri: Vincenzo Torelli

Fondatore del settimanale napoletano Omnibus nel 1833, Vincenzo Torelli (1807-1882) era nato in Barile, paese albanese del Regno delle Due Sicilie in provincia di Basilicata. Dal profilo biografico di Torelli, inserito tra quelli degli scienziati italiani partecipanti al V Congresso “internazionale” a Napoli nel 1845 (G. Giucci, 1845), si può capire come i lettori percepivano il valore e l’importanza del … Continua a leggere